Lucca, una smart city a contatto con gli animali

La città di Lucca fa parte del progetto Horizon 2020 insieme ad altre tre città europee per creare soluzioni basate sulla natura a partire dal contatto uomo-animale. Ti presento i percorsi Animabili di Lucca, prima città europea a misura di quattro zampe.

Il progetto europeo Horizon 2020

Il progetto europeo EU Horizon 2020 Project è noto anche come Inclusive Health and Wellbeing in small and medium size cities: da qui nasce l’abbreviazione In-habit 2020.

Ha come obiettivo quello di trovare soluzioni innovative per promuovere la salute e il benessere inclusivi, all’interno di città di piccole e medie dimensioni. Il progetto prende forma nel periodo che va dal 2020 al 2025.

Fanno parte del progetto 4 città pilota europee:

  • Riga in Lettonia
  • Cordoba in Spagna
  • Nitra in Slovacchia
  • Lucca in Italia.

Sono città accomunate dalle piccole – medie dimensioni, centri urbani che hanno deciso di sviluppare uno dei particolari aspetti all’interno del progetto Inhabit 2020. I punti di partenza per costruire una smart city sono numerosi: la cultura, il cibo, il legame uomo-animali, l’arte e l’ambiente stesso. Ciascuno di questi fattori – e tutti insieme – concorrono nel creare città vivibili a misura d’uomo, di natura e animali.

L’obiettivo del progetto europeo Horizon 2020 è quello di contribuire alla salute e al benessere degli abitanti delle città di medie e piccoli dimensioni, tenendo conto in ogni progetto di tre fattori fondamentali:

  • la diversità
  • l’equità
  • l’inclusività.

Si sono scelte città dalle dimensioni medio-piccole perché più dell’80% della popolazione europea vivrà in aree di questo tipo entro il 2030 e sarà necessario renderle innovative ma vivibili, rispettando l’ambiente e favorendo la transizione ecologica per un mondo sempre più sostenibile.

Quattro grandi aree tematiche sono alla base del progetto:

le innovazioni sociali, che permetteranno di integrare la mobilità sostenibile con il paesaggio, anche attraverso giochi e idee innovative

le innovazioni digitali e tecnologiche per permettere un migliore utilizzo a persone con disabilità, per monitorare e controllare diversi sistemi attraverso nuove app

le innovazioni culturali, festival e fiere creative, educazione al cibo e al gioco, promozione di eventi per contrastare il gender gap

le soluzioni basate sulla natura, dai giardini terapeutici alle infrastrutture verdi, dal contrasto ai cambiamenti climatici e all’inquinamento, al rapporto uomo-animali.

Lucca, una smart city a contatto con gli animali

Lucca e i percorsi Animabili

Lucca è una cittadina toscana con circa 88.000 abitanti. Il settore del turismo unito alla creatività è ciò che traina l’economia locale. Anche Lucca, come un po’ tutta l’Italia deve affrontare il problema dell’invecchiamento della popolazione, unito a quello della sostenibilità ambientale che spinge alla creazione di smart city verdi e tecnologiche.

Le sue dimensioni di piccola-media città l’hanno resa adatta per entrare a far parte del progetto europeo Horizon 2020. A Lucca sono state realizzate le Animabili, percorsi per pedoni e animali che comprendono camminamenti già esistenti e piste ciclabili. Un tracciato di circa 15 chilometri che si snoda dal centro storico, passando per le antiche mura, fino ad arrivare alle aree verdi più esterne, quelle circostanti la città.

L’obiettivo dei percorsi Animabili di Lucca è quello di essere accessibili a tutti: bambini e anziani, persone con disabilità e animali domestici.

Queste infrastrutture sono state realizzate tenendo conto delle caratteristiche del territorio e delle esigenze dei suoi abitanti e dei turisti. Le opere realizzate vengono animate da una serie di attività che si svolgono durante tutto l’anno. Attività sia di tipo sportivo che di intrattenimento, tutte a misura d’uomo e di bambini, adatte ai nostri animali domestici. In questo modo si vengono a creare dei servizi e dei luoghi amichevoli e innovativi.

Con la realizzazione dei percorsi Animabili Lucca diventa la prima città europea “a misura di amici a quattro zampe”. Le soluzioni basate sulla natura, nature based solutions, possono trovare applicazione anche nelle nostre smart city.

Quando parliamo di nature based solutions ci riferiamo principalmente a progetti che riguardano la flora e la fauna selvatiche. Uno di questi progetti riguarda la città di Venezia e le dune costiere.

I percorsi Animabili di Lucca sono un esempio di come le nature based solutions si possono applicare alle città e agli animali domestici.

All’interno dei percorsi possiamo trovare:

  • panchine adatte alla sosta di persone e cani,
  • fontane utili per rifornirsi di acqua e dar da bere ai nostri quattro zampe,
  • cartelloni che raccontano il percorso e le attività che si svolgono,
  • cestini porta rifiuti, anche quelli prodotti dai nostri cani.

Un progetto molto innovativo e interessante che unisce il concetto delle smart cities a quello delle soluzioni basate sulla natura. Un esempio di come il legame uomo-animale dovrà essere tenuto in considerazione da chi progetterà le nostre città del futuro. Oltre all’invecchiamento della popolazione, l’inclusione, la salvaguardia della biodiversità, insieme alla tecnologia e all’innovazione sono al nostro servizio per creare città verdi, sane e vivibili a misura d’uomo e di animale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.