Goccia su Goccia di Moscardi: l’ecologia in musica

Goccia su Goccia è la canzone di Moscardi che parla di cambiamento climatico ed ecologia. Come la musica ci aiuta a salvare noi stessi e il Pianeta

Qualche giorno fa ho ricevuto la mail di Lorenza dall’ufficio stampa del cantautore Moscardi. La mail parlava del comune interesse per l’ecologia e la salvaguardia degli oceani e dell’ecosistema marino.

Sono andata subito a curiosare perché la musica mi piace molto e perché ci sono mille modi per parlare di ambiente ed ecologia.

Goccia su goccia la canzone di Moscardi

La canzone Goccia su goccia è il nuovo singolo di Moscardi. Il brano è un monito per chi abita questo Pianeta. Una canzone ironica e seria allo stesso tempo. Racconta una realtà che, alle volte, può essere amara. Di sicuro ci spinge a rivedere i nostri comportamenti. Giorno dopo giorno, goccia dopo goccia, il Pianeta si scioglie insieme alle certezze degli uomini moderni.

“Se mi guardo intorno vedo due cose: un Pianeta che da tempo chiede aiuto e l’Uomo che fa finta di non sentire”

Moscardi

Ascolta la canzone di Moscardi Goccia su goccia su YouTube o Spotify

Una canzone che tratta con ironia un tema molto serio. Proietta immagini surreali su uno sfondo realistico e allarmante. Il messaggio di Moscardi a tutti noi: non c’è tempo da perdere, ogni goccia di questo Pianeta vale quanto la nostra vita.

Questa sensibile ballad è Goccia su goccia di Moscardi. Con questa canzone, l’autore attraversa l’oceano per arrivare al Polo Nord, in un viaggio surreale ma autentico che affronta il problema dei cambiamenti climatici e della salvaguardia degli oceani.

Per arrivare alla canzone, Moscardi ha raccontato le sue tre tappe del viaggio sui social

Prima tappa: il riscaldamento globale, i cambiamenti climatici e il rischio per la biodiversità. Anche se spesso li nominiamo in quest’ordine, secondo gli scienziati alla base di tutto il processo c’è la perdita di biodiversità. Invadiamo e riduciamo gli habitat delle specie animali e vegetali. Tagliamo foreste e boschi, inquiniamo gli oceani e l’aria. In questo modo aumenta la temperatura della terra e del mare. Seguono danni ambientali, disastri climatici, eventi meteo sempre più estremi.

Seconda tappa: i ghiacciai e le foreste. Due ambienti che sono profondamente cambiati negli ultimi decenni ad opera dell’uomo. Sia le foreste, che i mari e gli oceani, sono i polmoni della terra, il nostro ossigeno vitale.

Terza tappa: le città, con il traffico e lo smog. Città che non sono più a misura d’uomo, ambienti troppo antropizzati che ci fanno perdere il contatto con la natura. Anche se negli ultimi decenni stiamo notando un’inversione di rotta: nelle città torna il verde, si affronta il problema del traffico per ridurre lo smog.

Goccia su goccia, il singolo di Moscardi che unisce musica e ecologia

Chi è Francesco Moscardi

Francesco Moscardi, in arte Moscardi, è un giovane 27enne che ho scoperto in questi mesi grazie alla sua canzone Goccia su goccia.

Diplomato in Batteria e Percussioni al Roma Contemporary Music College e laureato in Cooperazione Internazionale e sviluppo, ha frequentato il corso di Composizione presso il CET di Mogol.

Laureato in composizione Pop/Rock al conservatorio di Pescara ,con Pierfrancesco Speziale e Umberto Matera fonda l’etichetta iSugo Records.

Il suo EP di debutto si intitiola Rosso Moscardi. Della canzone Goccia su goccia esiste anche la versione CD, un pop up in carta con certificazione ambientale. Un modo nuovo e giovane di parlare di ecologia e ambiente.

L’ecologia e la musica non sono un abbinamento facile e nemmeno comune. Sicuramente esistono altre canzoni che parlano di ambiente e natura. La canzone, Goccia su goccia, mi ricorda una delle prime canzoni che hanno affrontato i temi ecologici: quella di Adriano Celentano, Il ragazzo della via Gluck.

Anche se non ero nata negli Anni Sessanta, immagino come fosse la mia città, Milano: circondata dal verde, dai prati e dalla campagna. Poi è arrivata l’industria e tutti si sono spostati in città, verso nuovi lavori, con condizioni di vita migliori: prima l’acqua in casa, poi l’elettricità e i primi elettrodomestici.

Le città sono state snaturate per anni. La campagna e la natura sono state allontanate e quasi confinate fuori dalle mura urbane. Ma la natura è parte di noi e oggi le città stanno ristabilendo un nuovo rapporto col verde urbano, con i parchi, con le periferie.

Allo stesso modo, la salvaguardia dei mari e degli oceani riguarda tutti, anche chi abita lontano dalle coste. Perché la natura, entro certi limiti, è in grado di rigenerarsi. Invece l’uomo, senza ossigeno, senza natura, senza cibo, è destinato all’estinzione. Ripensiamo a noi, al mondo della natura, all’ecologia. Con le parole, con le azioni. E anche con la musica.

Goccia su Goccia di Moscardi: scritto da Francesco Moscardi e Pierfrancesco Speziale (a.k.a Labbè), prodotto da Labbè, registrata presso Bar 44 Home Studio e Bess Recording – Montesilvano (PE), etichetta iSugo Records, distribuito da Artist First

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.