Come funziona l’effetto serra?

L’effetto serra è un problema per noi e per l’ambiente, ma senza effetto serra non ci sarebbe vita sulla terra. Vediamo insieme perché e come funziona.

È possibile avere un mondo più sano e più verde? Sì, ma occorre controllare l’effetto serra e vivere in modo più sostenibile.

Con questo post voglio sperimentare un vocabolario dell’ecologia e spiegare alcuni dei termini che oggi utilizziamo molto, cominciando dall’effetto serra.

In questo post parleremo di:

  • Processo effetto serra
  • Cause dell’effetto serra
  • Conseguenze dell’effetto serra
  • Come evitare l’effetto serra

Processo effetto serra

Il processo chimico-fisico che è alla base dell’effetto serra permette di vivere sul nostro pianeta. Quando sentiamo pronunciare le parole effetto serra, pensiamo ad un fenomeno negativo, da combattere e prevenire: è davvero così?

L’effetto serra è un fenomeno naturale che esiste da sempre sulla Terra. Questo processo permette di avere una temperatura costante, adatta alla vita.

Il sole, una stella che emette calore, riscalda la nostra atmosfera e la Terra. La temperatura dell’atmosfera si mantiene costante grazie a dei gas: questi gas sono detti gas a effetto serra. I gas responsabili dell’effetto serra fanno in modo che le radiazioni del sole possano attraversare l’atmosfera e arrivare sul terreno. Allo stesso tempo, le radiazioni infrarosse che la superficie terrestre emette vengono trattenute vicino al suolo, nella nostra atmosfera terrestre.

Il nome di questo fenomeno naturale, effetto serra, non è stato dato a caso. Il processo che avviene nella nostra atmosfera è simile a quello che si verifica all’interno delle serre per le piante. In una serra, i vetri trattengono il calore: così le piante che mettiamo al riparo nelle serre delle nostre case possono trascorrere un inverno più mite.

Il nome effetto serra si deve al fisico Joseph Fourier, noto per i suoi studi sulla conduzione del calore. Nel 1824 scoprì che sul nostro pianeta esiste un fenomeno simile a quello delle serre per le piante e gli diede il nome di effetto serra.

Senza i benefici dell’effetto serra, la temperatura sulla Terra sarebbe di circa -18°C, poco adatta alla vita dell’uomo e di molti vegetali e animali.

Oltre al vapore acqueo, ci sono quattro gas responsabili dell’effetto serra:

  • Anidride carbonica, CO2
  • Metano, CH4
  • Ozono, O3
  • Diossido di diazoto, N2O.

Negli ultimi secoli è aumentata la presenza di questi quattro gas serra nell’atmosfera terrestre. Infatti per ricavare energia per le nostre attività, bruciamo grandi quantità di combustibili fossili: in questo modo i gas serra sono immessi in atmosfera.

Altri fattori che determinano un aumento di gas serra in atmosfera sono:

  • la deforestazione
  • l’allevamento intensivo del bestiame
  • l’agricoltura industrializzata.
Come funziona l’effetto serra?

Cause dell’effetto serra

Alla base dell’effetto serra ci sono molte cause. Alcune di queste sono di origine naturale, altre sono dovute all’azione dell’uomo e sono dette cause antropiche.

Possiamo dire che la principale causa dell’effetto serra sul nostro pianeta è l’inquinamento atmosferico dovuto all’uso eccessivo dei combustibili fossili

Dall’epoca della rivoluzione industriale in poi, carbone, petrolio e gas naturale sono stati utilizzati in modo massiccio. Industrie e fabbriche sono aumentate e hanno riversato in atmosfera notevoli quantità di gas di scarico di dovute alle lavorazioni.

Anche la popolazione mondiale è aumentata e si è spostata dalle campagne alle città. Nelle aree urbane le condizioni di vita sono diventate migliori per la presenza di lavoro, scuole, uffici e attività produttive.

Allo stesso tempo, il riscaldamento domestico, i gas di scarico delle attività produttive e degli uffici, i mezzi di trasporto pubblici e privati hanno contribuito in modo massiccio ad innalzare la quota di gas serra che riversiamo nell’atmosfera.

Per questo motivo gas come l’anidride carbonica, il metano, il diossido di di diazoto sono presenti in eccesso e hanno reso l’effetto serra un problema sia per la salute delle persone che per quella degli ecosistemi naturali.

L’effetto serra ha cambiato gli equilibri naturali del pianeta. Le foreste e i boschi sono state sacrificate, le città e le coltivazioni intensive occupano gran parte del suolo disponibile. Con meno alberi si produce meno ossigeno e si assorbe meno anidride carbonica.

Gli allevamenti intensivi e l’agricoltura industrializzata sono altre due importanti cause dell’effetto serra. Gli animali producono gas metano dai loro processi digestivi e contribuiscono ad innalzare l’effetto serra.

Anche le monocolture e la moderna agricoltura industrializzata immettono in atmosfera grandi quantità di gas a effetto serra. I terreni dedicati a questo tipo di coltivazioni spesso sono stati sottratti alle popolazioni indigene locali, con una conseguente perdita di biodiversità.

Altri fattori naturali influenzano l’effetto serra:

  • L’evaporazione
  • Le piogge eccessive
  • Le masse d’aria in atmosfera
  • Le correnti oceaniche
  • Lo scioglimento dei ghiacciai

Conseguenze dell’effetto serra

I cambiamenti climatici sono la principale conseguenza dell’effetto serra. I gas serra in atmosfera contribuiscono ad innalzare la temperatura media globale. Perciò si parla di cambiamenti climatici e riscaldamento globale. Inoltre, quando nominiamo l’effetto serra, ormai lo associamo ad una connotazione negativa.

Come abbiamo visto in analogia con la serra delle piante, se c’è troppo calore, la temperatura aumenta e non è detto che sia una condizione favorevole.

L’effetto serra è un problema globale di questi decenni perché ha provocato l’innalzamento della temperatura media terrestre. Con l’aumento della temperatura, anche il clima cambia di conseguenza. Le conseguenze dell’effetto serra sono rilevanti per la vita dell’uomo, per l’ambiente, per ogni specie vegetale e animale.

Anche gli eventi climatici estremi sono molto più frequenti a causa dei cambiamenti climatici. Pensiamo alla siccità, alle piogge intense, alle alluvioni che erodono il terreno e causano catastrofi.

Lo scioglimento dei ghiacciai è molto più frequente in questi ultimi decenni della storia. Il ghiaccio è un’importante riserva di acqua dolce, essenziale per il nostro pianeta. Più quest’acqua si scioglie, più il livello dei mari e degli oceani si innalza e aumenta il rischio di inondazioni ed erosione delle coste e delle città sulle rive dei mari.

Le barriere coralline sono in grave pericolo e perdono i loro colori a causa dell’innalzamento della temperatura delle acque di mari ed oceani. La deforestazione ha cambiato l’aspetto del nostro pianeta. Abbiamo perso per sempre numerose specie vegetali e animali che abitavano queste foreste e sono a rischio anche le popolazioni indigene con le loro culture e il loro sapere.

Nelle aree più industrializzate la qualità dell’aria che respiriamo è peggiorata, così come la vita nelle città che è sempre meno sana e non è a misura d’uomo.

Come evitare l’effetto serra

Molti comportamenti e buone pratiche ci permettono di evitare e tenere sotto controllo l’effetto serra. Se ricordate negli Anni ‘80 e ’90 si parlava molto del buco dell’ozono collegato all’effetto serra. Oggi, molte delle sostanze che lo hanno causato, i clorofluorocarburi, sono state messe fuori legge: questo ha migliorato le condizioni dell’ozono nella nostra atmosfera.

Oggi l’effetto serra è dovuto principalmente ai combustibili fossili e alla deforestazione.

Ecco alcuni suggerimenti da mettere in pratica ogni giorno per ridurre l’effetto serra, risparmiare denaro e risorse naturali e vivere una vita migliore in ambiente più sano:

  • Consumare meno energia, utilizzando elettrodomestici a basso consumo energetico
  • Risparmiare energia elettrica spegnendo le luci quando non servono, preferire le lampade a Led e a risparmio energetico e utilizzare le prese elettriche con stand by
  • Scegliere fonti di energia rinnovabili come pannelli solari e fotovoltaici
  • Preferire i viaggi sostenibili: utilizzare meno l’automobile e di più il treno, la bicicletta e passeggiare
  • Riciclare e riutilizzare: preferire i prodotti sfusi e alla spina, non acquistare prodotti in plastica e con imballaggi eccessivi, praticare una buona raccolta differenziata
  • Mangiare sano, preferendo prodotti locali e a chilometro zero, scegliere una dieta a base vegetale
  • Dare spazio agli alberi e ai parchi urbani, non deforestare
  • Non sprecare acqua, non comprare bottiglie d’acqua in plastica: oltre a evitare di inquinare, si immettono meno gas in atmosfera dovuti ai lunghi processi di lavorazione
  • Parlare e far conoscere l’effetto serra: informarsi da fonti autorevoli e scientifiche

L’effetto serra permette di vivere una vita sana sul nostro pianeta. Spetta a noi comportarci in modo adeguato per tenere sotto controllo questo effetto e vivere in armonia con gli ecosistemi marini e terrestri.

Ti è piaciuto questo post? CONTATTAMI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.