Social network, cani poliziotto e gattini

I social network in questi giorni ci raccontano la storia del cane poliziotto Diesel, morto in Francia durante un’incursione della Polizia e dei gattini di Bruxelles che aiutano le Forze dell’Ordine. Animali e social network, insieme, per salvare vite umane ed esorcizzare la paura.

Stiamo vivendo giorni difficili, in Europa, nel mondo. Dopo i recenti attacchi terroristici a Parigi, nel Mali e in altre zone delle quali, molte volte, non abbiamo notizie, non è facile tornare alla vita di sempre. Quello del 13 novembre scorso è stato un lungo fine settimana di lutto per le vittime e le famiglie e di speranza per i feriti.

Pian piano la capitale francese sta tornando alla vita di sempre, anche se allarmi bomba sono all’ordine del giorno, in Francia, come in Italia e in altri Paesi. In Germania è stata annullata una partita di calcio, a Milano è stato annullato un concerto di musica: solo due dei tanti esempi che si potrebbero citare.
Così sarà anche nelle prossime settimane. Gli allarmi bomba e attentati contribuiranno a far chiudere una stazione della metropolitana, a far rinviare un evento, a cancellare un concerto. Ma nonostante questo, la gente continuerà la propria vita di sempre, continuerà ad andare al bar, allo stadio, al cinema.

Le notizie di questi giorni parlano anche di animali. Io li amo, lo sapete, e non posso fare a meno di leggere di loro. Ho letto che tra le vittime di Parigi c’è anche un cane poliziotto, Diesel, una femmina.

diesel_cane_poliziotto_@LaStampa.it

Il cane poliziotto, femmina, Diesel morto durante il blitz della Polizia a Saint Denis (foto @LaStampa.it)

Diesel: #Jesiuisunchien. Diesel era una femmina di pastore belga Malinois. Insieme al suo accompagnatore ha partecipato al blitz della Polizia nel quartiere Saint Denis. Il suo compito era quello di entrare per prima nell’appartamento e “valutare la minaccia”. Diesel aveva scoperto una persona armata, una terrorista, e per questo è stata ferita a morte dalla donna. La cagnolina è tornata indietro per morire tra le braccia del suo collega, amico, poliziotto… umano.

Diesel lavorava con la Polizia da diversi anni ed era molto brava nel fiutare esplosivi. La rete internet le ha reso omaggio salutandola come cane valoroso con gli hashtag #Jesuisunchien, #RIPDiesel e #prayfordog. Anche io l’ho ricordata. Diesel, entrando per prima e sacrificando la propria vita, ha salvato quella di decine di esseri umani che sarebbero morti se lei non avesse “valutato la minaccia”
In suo ricordo, la Russia ha donato alla Francia la piccola Dobrynya, un cucciolo di pastore tedesco, dal carattere adatto ad essere addestrato per lavorare nei gruppi speciali delle Forze dell’Ordine.

Sono molto grata a tutti i cani, specialmente a quelli che svolgono importanti lavori: cani che fiutano droga, armi, esplosivi, sostanze chimiche, cani che cercano dispersi nelle valanghe, negli incendi, nelle catastrofi naturali. Cani che lavorano in ospedali, collaborando per la pet-therapy, cani che accompagnano persone ipovedenti e disabili.

E oggi: #BrusselsLockDown. Anche oggi tra le notizie, si parla di animali e presunti attacchi terroristici. In questi giorni, la città di Bruxelles è blindata. Alla gente viene ordinato di stare a casa, le scuole sono chiuse, le metropolitane e i bus fermi, anche gli uffici pubblici sono chiusi, pure i locali. Per non rivelare informazioni sui luoghi nei quali la Polizia sta indagando, è stato chiesto ai belgi di usare i social in modo intelligente. Di non dare indicazioni sui luoghi, ma anche di non mostrare una città sotto assedio, le strade deserte, la vita di questi giorni che è un po’ una non-vita. In attesa di poter tornare, al più presto, davvero, alla vita di sempre.

I gatti di #BrusselsLockDown. E così i cittadini hanno pensato ai gatti. Credo che anche questa sia una specie di pet-therapy: nel momento del pericolo, del dubbio, della paura, un animale può aiutare ad allentare la tensione. I social network sono stati invasi da foto di gatti con l’hashtag #BrusselsLockDown. Il Belgio ha reagito così. Ancora una volta gli animali sono venuti in soccorso agli uomini. Gli abitanti di Bruxelles hanno postato foto più o meno reali, più o meno umoristiche, tutte con protagonisti i gatti.

brussels-lockdown

Una delle tante foto con gattini trovata online con l’hashtag #BrusselsLockDown

Insomma, anche in questo caso uno degli animali da compagnia per eccellenza è stato un grande compagno, un amico, un aiuto. Sono felice che i social network abbiano parlato anche di loro, di quanto cani e gatti siano importanti nella nostra vita, del loro coraggio, della compagnia, dell’allegria e dell’ironia che sanno regalarci.
A chi, sui social network si è un po’ scandalizzato per tutto il clamore sollevato per un cane morto, personalmente rispondo ricordando, come detto sopra, quale grande aiuto questi animali forniscono alle nostre vite, ogni giorno. Aggiungo che la morte di un cane ha salvato la vita a molte persone. Aggiungo anche che non è vera l’equazione che spesso viene fatta: “ami gli animali = non te ne frega niente di bambini e persone”. Equazione molto semplicistica e generalista, a mio parere. Addirittura azzardo una provocazione: ogni cane è disposto a sacrificare la propria vita per l’uomo, quanti umani sarebbero disposti a fare altrettanto?

A conclusione del fatto che i social network, usati bene, sono una grande risorsa, vi rimando al tweet della Polizia Belga che ringrazia tutti per aver postato bellissimi gattini e offre loro una ciotola piena di croccantini. 

Mica una ciotola qualunque, la ciotola ufficiale della Polizia. Perché se la sono meritata :-)

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: