BIT generation

Uno dei miglior modi per spendere i soldi è viaggiare. Purtroppo la crisi e la diffusa precarietà degli ultimi tempi limitano molto i miei spostamenti. Ma anche un weekend, una giornata sono già un po’ viaggiare. Il viaggio inizia quando lo pensi e aggiungi via via pensieri ed emozioni. Con chi partire, quando, in auto, in treno o in aereo. Poi la valigia, i vestiti, ma anche i libri e la musica che lo accompagnano. E gli imprevisti, gli incontri inattesi, le disavventure varie.

Lo scorso weekend ho fatto un giro alla BIT, Borsa Internazionale del Turismo che si tiene ogni anno a Milano presso gli stand della Fiera di Rho. Curiosando, sfogliando depliant, chiacchierando, assaggiando vini, liquori, dolci tipici, scattando qualche foto. Proprio mentre fotografavo, ho pensato di dare spazio a loro, le foto, e aggiungere  qualche veloce, piccolo, ricordo, emozione. Ne ho scelte tre: una regione che amo particolarmente, la scorsa estate e la danza.

Le nuvole che corrono sopra Erice. La spiaggia davanti all’università a Trapani. Il pane coll’olio caldo a colazione, le triglie del pescatore, i dolci di mandorla. Il blu delle grotte di Marettimo, le buganville, il vento impetuoso a Favignana, la tranquilla caletta di Levanzo. Lo struscio la sera sul lungomare. La granita di gelsomino con i fiori che ho raccolto. Profumo di sale sulla pelle e sole cocente.

Quando tutto sembrava saltato, la partenza. Una camera con vista strepitosa. Il mio bikini e il telo mare svolazzanti sulla finestra. Un fuggevole incontro. Il porticciolo e gli yacht sfarzosi. Il fritto misto e la birra a Le Grazie. Nuotare, camminare e nuotare ancora. Le Cinque Terre. Amicizie.

Tutti i balli di tutte le estati: Sardegna, Sicilia, Puglia, Campania, Marche, Toscana, Veneto, Liguria, Corsica, Croazia …. i canti in riva al mare, nei pub, i falò in spiaggia, il vento sotto al faro, il lungomare, le barche arenate sulla sabbia. Ma anche le atre stagioni: Parigi, Londra, la Costa Azzurra, la Slovenia… 

Tutti i momenti indimenticabili, tutte le persone indimenticabili, tutti i luoghi indimenticabili.

Succede così, che una sola giornata in una fiera fa tornare alla mente innumerevoli viaggi e indimenticabili ricordi. Il viaggio in un giorno, il viaggio in un blog.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: