Natale bussa alle nostre porte

Mancano pochi giorni al Natale. Quest’anno mi sembra che sia arrivato più velocemente del solito e mi ha colto quasi impreparata. Allestire il presepe ha richiesto più tempo, ma ora è pronto e tutto illuminato. Le luci sul balcone si accendono la sera e il calendario dell’avvento fa bella posa sul ripiano del mobile. Le decorazioni sono sparse qua e là per casa, un po’ per stanza, per ricordarmi, ovunque mi trovo, che mancano ormai pochi giorni alla festa della luce.

Anche in città non si respira appieno aria natalizia. Sarà che la crisi ha ridotto le spese per luci e decorazioni varie e ha intristito i nostri animi, facendoci preoccupare seriamente per il nostro futuro. Però sento che nei prossimi giorni la magia del Natale tornerà e basterà risvegliare al massimo i nostri sensi per rendercene conto.

Girando in centro, i miei occhi si faranno abbagliare dalle luci che sfavillano sui balconi e nelle vetrine dei negozi e un chiarore apparirà in quell’angolo, dove meno te l’aspetti, sottoforma di piccola candela.

Il profumo delle caldarroste agli angoli delle strade e del panettone appena sfornato, che sento passando fuori dalle pasticcerie, mi riporterà alla tavola imbandita e alla gioia della festa.

I torroncini e i cioccolatini scartati per strada con gli amici, il bicchiere di vino assaggiato per caso, il vin brulé della sera mi restituiranno i sapori delle nostre antiche tradizioni.

Mi soffermo poi ad accarezzare le punte degli aghi degli alberelli di Natale, a sfiorare le stoffe di sciarpe e vestiti, ad avvicinare alle guance quel caldo maglione, per sentire il calore dei tessuti e dell’atmosfera di festa.

Aspetto con ansia che gli zampognari arrivino in piazza Duomo e tutti gli anni faccio un giro per vedere se ci sono, se sono tornati ad incantare bambini e anziani con le loro musiche natalizie, anche se ultimamente la mia attesa è stata vana.

Così assaporerò anche quest’anno la magia del Natale. Anche l’immagine del blog si adegua alle feste, restando in tema con la natura e sfoggia il rosso caldo delle bacche che si tuffa tra il gelo e la neve.

Sarebbe bello conoscere quali sono i suoni, i profumi, i colori, i sapori che vi ricordano il Natale. Se volete aggiungerli qui, sarò felice di leggerli. Da parte mia cercherò di scrivere qualcosa ogni giorno in questa settimana che anticipa le feste: riproporre una poesia, una frase, un’immagine o una canzone che mi ricorda la bellezza del Natale

3 Comments on “Natale bussa alle nostre porte

  1. Il Natale per me ha sempre significato un vecchio alberello di plastica, tutto bianco con sotto la Natività, che suona un triste “Astro del ciel”; fu regalato a mia madre al mio primo Natale e ha un significato suo. Significava anche pranzo con i cugini, quelli simpatici! Ma ormai abitiamo lontani… Ora Natale è decorare la casa per i bimbi e litigare per chi appende le decorazioni. Tutto cambia, ma va bene anche così…

    Mi piace

  2. Anche per me il Natale è magico e tu lo hai descritto benissimo!!!
    Sto aspettando anch’io che questa magia mostri tutto il suo splendore; forse sta ancora riposando in attesa del vero freddo invernale. Come te sono speranzosa che l’attesa sarà breve!
    Anna

    Mi piace

    • Grazie Anna per aver lasciato un tuo pensiero. Aspettiamo che la rigidità dell’inverno ci riporti al Natale, come siamo abituate a vederlo qui in città. Un caro saluto.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: